Verbania-Domodossola

Upper page: Viaggi - Lower pages: Mappa, Foto

Sono tanti i motivi che ci hanno spinto a percorrere la Verbania-Domodossola, seguendo, il più possibile, la bella “Ciclovia del Toce”, dalla bellezza dei posti, al fatto che già in passato avessimo pensato di esplorare questa zona, dalla presenza di un interessante ristorante, in località Masera, dal nome “Il divin porcello“, al fatto che, partendo da Verbania, sarebbe stato più facile avere con noi nel gruppo, il nostro amico Ivan. Insomma, c’erano mille buoni motivi per ritrovarci a Verbania e cominciare a pedalare, e così abbiamo fatto….


In stazione a Pavia ci si accorge, purtroppo, delle prime defezioni. Edo e Massimo devono rinunciare, così da Pavia partono solo Enrico e Antonio. Il viaggio in treno è tranquillo (a parte la cronica mancanza di un vagone per trasporto biciclette), e si arriva a Verbania per le 9.44. Nel piazzale della stazione incontriamo Claudio (scortato da tutta la family) a 11 anni dall’ultima pedalata insieme, sulle mitiche alpi Apuane. Si rievocano i bei tempi andati, ci si aggiorna su quanto è successo nel frattempo e, sopratutto, si comincia a pedalare.

Si supera Mergozzo e il suo lago ricco di ricordi, e si procede per la ciclabie del Toce, bella ma segnalata piuttosto male, ci si perde qualche volta, ma si procede. Ivan ci raggiunge e il gruppo si fa più nutrito. Ci si avvicina a Masera, non prima di aver superato in modo un po’ improprio la ferrovia… (si sconsiglia in particolare di seguire perfettamente la traccia proposta in quanto l’attraversamento della ferrovia da noi fatto risulta essere piuttosto complicato e un po’ pericoloso)

Il più è fatto, resta l’ultima rampa per salire al Divin Porcello. E poi comincia l’abbuffata, con strepitosi gnocchi all’ossolana,e la sorprendente (e fino ad allora sconosciuta) lausciera.

Dopo il pranzo ci si saluta, chi rientra verso Bergamo in auto (Claudio), chi verso Verbania (Ivan) e chi pedala fino a Domodossola, per prendere il treno del ritorno verso Pavia (Enrico e Antonio); l’appuntamento col Pedale-Maiale, anche se ormai ridotto a una breve pedalata, una volta all’anno, regala sempre emozioni. E ora occorre già pensare alla prossima pedalata…


Welcome , today is Sunday, October 20, 2019